Galletto [Cantharellus cibarius]

Habitat

Comune in tutti i boschi, principalmente su latifoglia.

Periodo

Estate-autunno

Descrizione

Il cappello ha la forma dapprima convessa, poi schiacciata e infine imbutiforme. La consistenza è soda, talvolta fibrosa. Il colore varia dal bianco·giallastro al giallo-arancio.
Il margine del cappello è irregolare. Non presenta delle vere lamelle ma venature o pseudolamelle decorrenti, forcate. Il gambo ha forma cilindrica, più o meno irregolare, dello stesso colore del cappello.

Specie simili

Non può essere confuso con nessuna specie tossica. Si può confondere con altri funghi del genere Cantharellus, simili tutti mangerecci. Altra specie simile è l’Hydnum repandum, commestibile anche se non di grande qualità, il quale però presenta sotto il cappello un imenoforo non lamellare ma a forma di aculeo.

In cucina

E’ un ottimo commestibile. Può essere cucinato ‘trifolato” con soffritto di aglio, olio e peperoncino ma si consiglia di consumarlo nei condimenti per primi in bianco ma soprattutto con il pomodoro, che ne smorza il sapore acidulo.

la ricetta


Riso Pilaf ai Galletti


Tipo Piatto: Primo

Ingrediente Principale: Funghi

Persone: 4

Note:

Ingredienti:

  • 400g di galletti
  • 500g di riso
  • 50g di burro
  • 3 cucchiai d’olio
  • 100g di cipolle
  • prezzemolo tritato
  • 1 conf. piccola di panna
  • 50g di parmigiano
  • 1 dado da brodo
  • 1 bustina di zafferano

Preparazione:

Preparate 1 l di brodo con il dado. Pulite i funghi e tagliateli a pezzetti. Tritale le cipole. In un tegame mettete l’olio e un cucchiaio di cipolla tritata finissima. Fate ammorbidire lentamente senza rosolare. Aggiungete i funghi, girateli bene e copriteli con un coperchio. Aggiungete un mestolo di brodo e fateli cuocere 5 minuti. In una teglia pirofila mettete metà burro e la rimanente parte di cipolla tritata e fatela ammorbidire lentamente. Aggiungete il riso e fate imbiondire. Unite i funghi semicotti col liquido rimasto e lo zafferano, mescolate bene, versate il brodo rimasto, salate. Coprite la teglia col coperchio e mettete in forno già caldo a 200 gradi per 20 minuti. In un tegamino sciogliete il burro rimasto, la panna, il parmigiano ed il prezzemolo. Quando si toglie la teglia dal forno, il riso dovrebbe essere al dente e completamente asciutto. Giratelo molto delicatamente con una forchetta e unitevi la salsa di burro e panna. Servite ben caldo.